FuniGiglio
per 'la missione della propria vita' che
Angelo Funiciello vuole ben compiere
con Amore verso Tutti per
liberare Ognuno dal Dominio Infame
contro le potenti mafie sommerse, in tutta Italia,
mafie che includono la "borghesia mafiosa"
denunciata dal Sen. Giuseppe Pisanu già nel 2009

FuniGiglio - Risveglio Etico Sociale


 

Il blog di FuniGiglio

IL SILENZIO PARLA

Il silenzio di chi dovrebbe parlare esprime cose anche più forti di qualsiasi ‘parlata’ che non c’è stata! Non per niente alcune volte si usa l’espressione “silenzio assordante”: il silenzio urla !

Però purtroppo intanto il disastro aumenta: non se ne parla e tantomeno si corre ai ripari!

Il silenzio dei mezzi di informazione e di dibattito politico sul ‘gigantesco problema’ si è mantenuto anche questa mattina, dopo che in prima serata, ieri 15 novembre 2010, nella trasmissione di Rai 3 ‘Vieni via con me’, Roberto Saviano ha parlato ampiamente dell’enorme riciclaggio mafioso in Lombardia, in coerenza con quanto denunciato in www.funigiglio.net.  

Il normale buonsenso, riguardo a certe situazioni ed a certi problemi, ci porta ad aprire bene le orecchie, gli occhi ed il cervello. Se poi si tratta della situazione che attualmente stiamo vivendo in tutta Italia, sia pur con caratteristiche diversamente gravi tra Nord e Sud, nonché tra le diverse Istituzioni, il normale buonsenso ci impone di aprire al massimo la nostra ricettività intellettiva per capire bene quello che le persone importanti dicono e soprattutto quello che il loro silenzio ci urla.

Se una persona importante, avente ad esempio responsabilità istituzionali o sociali o d’informazione o di dibattito politico pubblico, se ne sta zitta zitta su certi importantissimi argomenti, come se detti argomenti non esistessero nemmeno, convinta così di non dire niente, si sbaglia di grosso!

Perché il suo silenzio urla!

In questa situazione di fortissima crisi, materiale e morale, il ‘silenzio assordante’ ci costringe a sforzarci per mantenere la calma ed esaminare al meglio le cose e gli interrogativi che ci assalgono.

L’argomento su cui si continua a non parlare riguarda tutta l’Italia, in particolare il Settentrione : il gigantesco problema dell’inabissamento della mafia nell’economia, con il riciclaggio di 140 miliardi di Euro ogni anno (!!), con la “vasta complicità di banchieri, notai, avvocati, commercialisti, amministratori locali ed anche esponenti politici”!!

I concetti che tale silenzio ci urla si evidenziano chiaramente dalla semplice considerazione di quelle che possano essere le gravi ed ingiustificate ragioni dei silenzi delle varie singole persone di responsabilità:

  • la disinformazione

  • la superficialità

  • la scarsa perspicacia

  • la completa assenza di cognizione della realtà

  • l’indifferenza

  • la paura

  • la collusione con le mafie

  • la mafiosità vera e propria

  • l’intento mafioso di specificamente tenere occultato il gigantesco problema e le mafie sommerse

  • altre ragioni che sarebbe bello scoprire.


Il risultato pratico concreto del silenzio assoluto è proprio il fatto di tenere sempre ben occultate le mafie sommerse, le mafie dei ‘colletti bianchi’. Fatto estremamente grave, che favorisce sempre più lo sviluppo ed il radicamento delle mafie stesse.

Questo occultamento, cosi determinatamente perseguito, è la riprova dell’enorme e completa estensione delle mafie stesse. E’ la riprova che ci troviamo in un vero ‘sistema sociale mafioso’!

E’ la riprova che i Cittadini Italiani hanno da risolvere un enorme ‘Problema Primario Fondamentale’! Vedasi sito/blog www.funigiglio.net.

Basterà nelle prossime elezioni stare molto ben attenti a come votare, contrariamente al solito?                      

Il recupero della nostra Civiltà  e la nostra salvezza saranno riposti nel partito che più efficacemente, e non per finta, combatterà le mafie occulte sommerse, le mafie dei ‘colletti bianchi’.

Che sono il vero cancro del Paese, vera metastasi !

Quale sarà il partito che affronterà chiaramente il nostro ‘Problema Primario Fondamentale’ ?!

Angelo Funiciello  -  Almè (BG)  lì 16 novembre 2010                                                                                                                    

 Scritto il 16/11/2010 alle 17:39 | commenta (2)

PARALISI CON SUPERATTIVITA’

C’è il SILENZIO ASSOLUTO sull’attuale inaccettabile situazione dell’Economia Produttiva e Commerciale in tutta Italia, che vede la contemporanea esistenza di  paralisi  e di  superattività.

Situazione apparentemente assurda e contraddittoria, ma che ha la sua  ragione, la sua causa, che si evidenzierà automaticamente da quanto segue, semplicemente considerando la vera realtà.

La  PARALISI  è delle attività imprenditoriali lecite, pulite, condotte da imprenditori onesti, ben lontani e distinti dalle mafie sommerse dei ‘colletti bianchi’.

La  SUPERATTIVITA’ è delle attività imprenditoriali ed immobiliari illecite e criminali, condotte dai mafiosi cosiddetti dei ‘colletti bianchi, o da imprenditori con questi collusi.

Con i seguenti obiettivi:

  1. riciclare denaro illecito, facendolo diventare pulito

  2. appropriarsi dei migliori elementi del patrimonio immobiliare

  3. conquistare il territorio, sia in senso materiale che in senso imprenditoriale e di mentalità

  4. conquistare il controllo dell’Economia del Paese.


Con le seguenti modalità, specificamente criminali mafiose:

  1. rispetto molto limitato delle norme di sicurezza, con frequenti disgrazie e ‘morti bianche’

  2. rispetto molto limitato dei diritti dei dipendenti, con frequente ricorso al lavoro temporaneo

  3. massimizzazione della redditività d’impresa, senza alcun rispetto umano e con disinvolte strategie di chiusure (spesso con fallimento) di aziende e di chiusure con trasferimento delle attività in altri Stati che al momento permettono maggiori redditi

  4. pratica abituale di concretizzare l’estorsione dell’intera azienda, con elaborate strategie criminali mafiose, che comprendono qualsiasi azione truffaldina e distruttiva delle persone.


Il tutto tramite la “borghesia mafiosa” e la “vasta complicità di banchieri, notai, avvocati, commercialisti, amministratori locali ed anche esponenti politici”.

Superattività di tipo assolutamente illegale ed incivile che non dovrebbe esistere neanche come attività molto ridotta!

“GIGANTESCO  PROBLEMA” è stata la definizione della situazione da parte del Presidente della Commissione Parlamentare Antimafia Senatore Giuseppe Pisanu. Ma nessuno ne parla! Nonostante che, se è vero che si tratta di un problema gigantesco, in particolare dal punto di vista delle enormi difficoltà per risolverlo, è evidente che si tratta del  PROBLEMA  PRIMARIO  FONDAMENTALE’ che compromette tutta la nostra ECONOMIA, addirittura lo stesso nostro SOSTENTAMENTO, la nostra VITA, la nostra CIVILTA’, il nostro FUTURO e dei nostri figli!

Le dimensioni e la gravità del problema sono concretamente espresse dal valore complessivo del detto riciclaggio mafioso, che secondo i noti dati ufficiali ammonta a 130-140 miliardi di Euro ogni anno! Tale problema ha generato addirittura un ‘sistema sociale mafioso’ ed è chiaramente una delle principali cause della ‘PARALISI’ delle attività pulite degli imprenditori onesti.

In quanto si è creato un mercato, in tutti i settori, totalmente privo di libera concorrenza e per di più con le imprese oneste soggette al forte rischio di essere estorte dalle dette mafie dei ‘colletti bianchi’, che agiscono  molto favorite dalla sicurezza dell’impunità, fondata sulla specifica inesistenza della Giustizia!

Di questo si sono accorti ovviamente anche gli investitori stranieri, che notoriamente hanno notevolmente ridotto gli investimenti in Italia.

Il  SILENZIO  ASSOLUTO  su questa assurda ed incivile situazione, da parte di tutti, sia i diretti interessati, come responsabilità professionale o istituzionale, sia gli organi di informazione e di dibattito nei mass-media, genera il fatto gravissimo che i Cittadini Italiani vengono veramente ingannati e truffati, in quanto viene fatta conoscere loro una situazione che non c’è, una situazione totalmente diversa da quella reale in cui trionfa appunto ‘Il Problema Primario Fondamentale’.

Tutti coloro che sono responsabili di questo silenzio, sono chiaramente anche responsabili di detta gravissima truffa verso i Cittadini Italiani, qualsiasi sia la causa del loro silenzio: superficialità, o paura , o ponderata volontà o quant’altro. In ogni caso essi anche favoriscono fortemente le dette mafie ed aggravano ancor più il ‘Gigantesco problema’, ‘Il Problema Primario Fondamentale’ !

In questa profondissima crisi totale, di illegalità, di criminalità sommersa, di falsità e di marciume, chissà a chi potremo dare il merito di aver rotto il silenzio nei mass-media e di aver così iniziato  una nuova epoca sociale per la riconquista della nostra CIVILTA’!

 Scritto il 12/11/2010 alle 12:57 | commenta

LETTERA APERTA alla PRESIDENTE EMMA MARCEGAGLIA

Per conoscenza al Segretario Generale CGIL  SUSANNA  CAMUSSO


Quale medio imprenditore ultradecennale, vittima totale delle mafie dei ‘colletti bianchi’ e promotore dell’iniziativa FuniGiglio -‘Per il Risveglio Etico Sociale , contro le mafie sommerse dilaganti’ – mi sono permesso di inviare un commento al blog dell’On. Sonia Alfano e di divulgare un post nel mio sito/blog www.funigiglio.net dal titolo: ‘Sviluppo di commento su blog di Sonia Alfano’, cui faccio specifico riferimento con la presente.

In particolare riprendo qui sostanzialmente quanto ho evidenziato:

Lei, Presidente Emma Marcegaglia, ha inteso avanzare una forte difesa degli imprenditori, degli industriali e del mondo del lavoro, quindi di tutti, attaccando l’esecutivo, arrivando all’espressione  che “Il Paese è alla paralisi”.Mentre viene investito ogni anno un importo pari a 10 finanziarie!

Questa Sua difesa è chiaramente: molto strana, molto limitata, fonte di gravi dubbi.

Molto strana, in quanto non si capisce assolutamente come faccia la Presidente di Confindustria, nel trattare tali gravissime problematiche e nel rivendicare giuste soluzioni, ad ignorare totalmente quanto affermato dal Presidente della Commissione Antimafia: “E’ gigantesco il problema che la mafia si sia inabissata nell’economia”, con l’immissione, prevalentemente nel Centro-Nord Italia, per riciclaggio di sbiancamento, del capitale complessivo di 130-140 miliardi di Euro ogni anno, pari a 10 manovre finanziarie; il tutto con la vasta complicità di banchieri, notai, avvocati, commercialisti, amministratori locali ed esponenti politici. In sostanza la “borghesia mafiosa”, con il florido sviluppo di “una organizzazione criminale integrata nella società”.

Ignorando anche, la Presidente, che nel quadro complessivo stiamo subendo la generale corruzione e la sicura inefficienza della Giustizia nei riguardi dei crimini dei ‘colletti bianchi’.

Ognuno di questi gravissimi mali ci fa pensare alla peggiore delle patologie, il tumore. Il sempre maggiore diffondersi e svilupparsi di questi tumori porta alla esatta conclusione di  METASTASI !

Molto limitata, in quanto è evidente che non si possono raggiungere buoni risultati se totalmente non si considerano le vere origini e l’essenza del problema, che per di più compromettono anche gli stessi organi che la Presidente stimola per ottenere soluzioni.

Fonte di gravi dubbi. Ogni fatto accade per delle ragioni, delle cause. Più il fatto è strano e grave più il libero Cittadino, di normale intelligenza, è stimolato a conoscere ed approfondire le ragioni che ne sono a fondamento. Lo stesso stimolo sorge sempre più anche per tanti fatti che sono accaduti e che accadono in una situazione di profondissima crisi come quella che stiamo vivendo.

Che cosa siamo portati a pensare ? Le strane ignoranze  portano a chiedersi seriamente: Perché ?!!!

Nell’interesse e nel diritto di tutti gli Imprenditori non mafiosi, di tutti i Dipendenti, di tutti i Lavoratori e dei Cittadini Italiani, La esorto a dare esauriente risposta all’evidenziato  Perché ?!

Malauguratamente, se Lei non fornisse detta risposta darebbe origine ad ancor peggiori dubbi e fermenti in tutti, in questa situazione di completa crisi estrema.

A tale risposta, per competenza specifica, sicuramente è interessata anche la Segretario Generale CGIL, neoeletta, Susanna Camusso, cui esterniamo i più vivi complimenti, con gli auguri che il suo notorio forte temperamento la porti ad ottimi e nuovi risultati.

Ringraziando, presento deferenti ossequi.

Angelo Funiciello  -  Almè  (BG)  lì 4 novembre 2010

 Scritto il 4/11/2010 alle 14:37 | commenta

SVILUPPO DI COMMENTO SU BLOG DI SONIA ALFANO

Io sottoscritto Angelo Funiciello il 31 ottobre 2010 ho inviato al blog dell’On. Sonia Alfano il commento, riguardo al testo ‘Il partito unico, l’informazione, la cappa di potere’, che riporto qui integralmente.

“ Non posso star zitto ! L’esimia Emma Marcegaglia ha suscitato gran scalpore con il suo ‘Il Paese è alla paralisi’; ma la realtà è che ‘IL PAESE E’ALLA METASTASI ’ !!!

Per il dominio completo delle mafie dei ‘colletti bianchi’, che investono ogni anno 140 miliardi di Euro nell’economia e nell’imprenditorìa del Paese, sbiancandoli con il riciclaggio; mentre nessun altro investe niente, perché nessuno ha capitali e tantomeno da investire in un mercato assolutamente senza libera concorrenza !!!

Ma nessuno ne parla !!!!  Tantomeno la Marcegaglia !!!!  Perché ?!!!!!! ”

Ritengo giusto sviluppare e chiarire meglio quanto espresso di getto nel suddetto commento. Anche perché sento il dovere di mettere a frutto per il bene di tutti le mie esperienze vissute quale imprenditore lombardo, vittima totale delle mafie dei ‘colletti bianchi’.

La Presidente Emma Marcegaglia ha attaccato chiaramente l’esecutivo per la sua inerzia riguardo agli enormi problemi delle aziende, dell’imprenditorìa, quindi del mondo del lavoro, ed è arrivata a dire che siamo alla paralisi. Con ciò si è espressa in giusta difesa degli imprenditori, degli industriali e del mondo del lavoro, quindi di tutti.

Ma questa sua difesa è chiaramente:  molto stranamolto limitatafonte di gravi dubbi.

Molto strana, in quanto non si capisce assolutamente come faccia la Presidente di Confindustria, nel trattare tali gravissime problematiche e nel rivendicare giuste soluzioni, ad ignorare totalmente quanto affermato dal Presidente della Commissione Antimafia: “E’ gigantesco il problema che la mafia si sia inabissata nell’economia”, con l’immissione, prevalentemente nel Centro-Nord Italia, per riciclaggio di sbiancamento, del capitale complessivo di 130-140 miliardi di Euro ogni anno, pari a 10 manovre finanziarie; il tutto con la vasta complicità di banchieri, notai, avvocati, commercialisti, amministratori locali ed esponenti politici. In sostanza la “borghesia mafiosa”, con il florido sviluppo di “una organizzazione criminale integrata nella società”.

Ignorando anche, la Presidente, che nel quadro complessivo stiamo subendo la generale corruzione e la sicura inefficienza della Giustizia nei riguardi dei crimini dei ‘colletti bianchi’.

Ognuno di questi gravissimi mali ci fa pensare alla peggiore delle patologie, il tumore. Il sempre maggiore diffondersi e svilupparsi di questi tumori porta alla esatta conclusione di  METASTASI !

Molto limitata, in quanto è evidente che non si possono raggiungere buoni risultati se totalmente non si considerano le vere origini e l’essenza del problema, che per di più compromettono anche gli stessi organi che la Presidente stimola per ottenere soluzioni.

Fonte di gravi dubbi. Ogni fatto accade per delle ragioni, delle cause. Più il fatto è strano e grave più il libero Cittadino, di normale intelligenza, è stimolato a conoscere ed approfondire le ragioni che ne sono a fondamento. Lo stesso stimolo sorge sempre più anche per tanti fatti che sono accaduti e che accadono in una situazione di profondissima crisi come quella che stiamo vivendo.

Che cosa siamo portati a pensare ? Le strane ignoranze  portano a chiedersi seriamente: Perché ?!!!

Il normale Cittadino, con normale intelligenza, ha anche la sua normale dignità e si sente veramente preso in giro, ingannato, truffato !

Finchè non ci saranno buona chiarezza e giusta etica non si risolveranno i problemi dell’Italia!

Angelo Funiciello     lì  2 novembre 2010

 Scritto il 2/11/2010 alle 16:51 | commenta

PAROLE SANTE ! GIGANTESCO PROBLEMA !!

Alla Festa dell’Alleanza per l’Italia a Labro (Rieti) il 3 settembre 2010 il Presidente della Commissione Parlamentare Antimafia, Senatore Giuseppe Pisanu, ha affermato:
Le mafie girano affari ed economie sommerse per 140 miliardi di euro l’anno”.

Ha inoltre aggiunto: “Si tratta di un importo pari a 10 manovre finanziarie. La gestione di questi enormi fondi comporta una vasta complicità con le professioni, banchieri, notai, avvocati, commercialisti, amministratori locali e anche esponenti politici.  E’ gigantesco il problema che la mafia si sia inabissata nell’economia. La Commissione sta lavorando nella direzione di tagliare queste radici”.  Da Rainews24.it – 24/09/2010 --  ‘Mafia, un affare da 140 miliardi l’anno’.

L’anno scorso, il 10 novembre 2009, lo stesso Presidente della Commissione  Antimafia, in una intervista a Corrado Augias diffusa su RAI 3 e sempre visionabile dal sito www.funigiglio.net, ha espresso sostanzialmente gli stessi concetti, usando i termini di “borghesia mafiosa” e “…facendo in modo così ogni giorno che il danaro illecito diventi pulito, e facendo in modo che una organizzazione criminale vera e propria si trasformi pian piano in una organizzazione criminale integrata nella società”, specificando “…i miliardi che le organizzazioni criminali mettono in circolazione nel Paese ogni anno sono sui 130, secondo una valutazione prudente”, dopo aver affermato che “…il grosso delle attività economiche, finanziarie delle mafie italiane e straniere che operano sul nostro Paese si svolge nel Centro-Nord Italia”.

Il Sen. Pisanu è stato ora più chiaro riguardo alla gestione degli enormi fondi di riciclaggio del denaro illecito, precisando appunto la vasta complicità di banchieri, notai, avvocati, commercialisti, amministratori locali  ed anche  esponenti politici, aggiungendo:

E’ gigantesco il problema che la mafia si sia inabissata nell’economia”.

E’ il problema delle mafie sommerse denunciate ed assiduamente trattate da FuniGiglio!

Considerando tutto questo, combinato con l’enormità della cifra del riciclaggio mafioso, ci rendiamo conto che la situazione è veramente estremamente drammatica, inaccettabile, che richiede immediati provvedimenti di risanamento! Invece nessuno neanche ne parla!

Però dai media si percepisce la drammatizzazione, giusta, della forte diminuzione degli investimenti imprenditoriali esteri in Italia. Considerando la situazione come è nelle realtà qui precisate, salta in evidenza quale può essere la causa fondamentale della fuga degli investitori!

Oltre tutto la situazione comporta la totale mancanza, in tutti i settori, della possibilità di esistenza della libera concorrenza! Anche per gli imprenditori italiani! Ma nessuno lo rileva!

Nel Nord Italia, qualsiasi sana iniziativa, imprenditoriale o politica o di altro tipo, non può avere buone probabilità di riuscita e di sviluppo sereno, perché dovrebbe essere in accordo o in collusione con le mafie sommerse, che tutto condizionano. Nessuno dice niente!

Le cifre indicano che nel trascorrere di poco meno di un anno la situazione è peggiorata, anche se solo di circa 10 miliardi di riciclaggio, nonostante la lotta alle mafie che il Governo si vanta vistosamente di condurre con ottimi risultati. La spiegazione di ciò è molto facile!

Basta non cascare nell’errore madornale, in cui siamo spinti dai politici di Governo, di confondere due tipi di mafie molto diversi. Che, anche se possono avere dei collegamenti, hanno caratteri di funzionalità e persone implicate molto diverse. Infatti un conto sono i boss delle mafie tradizionali del meridione ed un conto sono i cosiddetti ‘colletti bianchi’ che operano in tutta Italia nell’Economia produttiva, nella Finanza, nella Politica e nelle Istituzioni!

Quest’ultimo tipo di mafia, che costituisce il “gigantesco problema”, viene combattuto molto poco ed è tenuto volutamente occultato all’opinione pubblica, che viene allo scopo abbagliata dai buoni risultati della lotta alle mafie meridionali, continuamente portati avanti, ogni giorno, e ben mostrati dai mass media, a dimostrazione di una grande efficienza del Governo nella lotta alla mafia.

Anche questo è un gravissimo inganno di cui siamo tutti vittime noi Cittadini Italiani!

Per i Cittadini Italiani è molto sconfortante: non solo non si risolve il ‘gigantesco problema’, ma si è presi per degli ingenui sprovveduti. Purtroppo tutto ciò è coerente con le scelte di voto degli Italiani, che hanno portato a questo bel risultato!

Questo “gigantesco problema” viene addirittura ignorato da tutti ! E quello che è peggio, ignorato proprio da coloro che dovrebbero essere molto attivi per risolverlo – Politici, Sindacati, Istituzioni, Giornali, TV, Confederazioni, Associazioni di categoria, Professionisti – che dimostrano così evidentemente di esserne o attori promotori, o attori coinvolti e collusi, probabilmente  per interesse o per paura di essere ricattati.

Se non se ne parla nemmeno, è evidente che questa “organizzazione criminale integrata nella società” non viene affatto combattuta ed  anzi favorita al facile sviluppo sempre più esteso.

Il ‘non parlarne nemmeno’ per i Partiti Politici  rispecchia il fatto, già segnalato da FuniGiglio, che essi, data l’estensione capillare nel tessuto sociale di queste mafie sommerse, per avere successo non si sono minimamente opposti alle stesse, fatto che avrebbe loro creato enormi difficoltà nella conquista del consenso degli elettori.Chiaramente si tratta di successi infami’!

Ne consegue che a fronte delle ‘parole sante’ del Presidente della Commissione Antimafia non si hanno i fatti, di cui necessitano assolutamente gli Italiani, per il loro lavoro, per la loro Civiltà.

Per constatazione diretta, dobbiamo dire che la situazione è talmente drammatica che anche la stessa Commissione Antimafia non risulta abbia attuato qualche azione o segnalazione al fine di sfruttare il cospicuo complesso di esperienze personali vissute per decine di anni quali protagonisti vittime nel ‘gigantesco problema’, con abbondanti documentazioni, offerte da FuniGiglio, sia personalmente che con www.funigiglio.net.

CITTADINI  ITALIANI non possiamo continuare a rivestire e subire tranquillamente il ruolo degli ingenui, degli assenti, degli ingannati e totalmente truffati!

Prendiamo consapevolezza che in tal modo abbiamo già perso, tutti, la nostra Dignità, la nostra Civiltà e la possibilità di prevedere un sereno Futuro !!

Muoviamoci subito !  Cominciamo con il divulgare in rete il più possibile queste note !

Ing. Angelo Funiciello    lì  10/10/10  sia di buon auspicio!

 Scritto il 11/10/2010 alle 15:09 | commenta (6)
  Ultimi post
Petizione contro il riciclaggio mafioso
Scritto il 8/10/2014 alle 14:56
La ‘peste’ per il LAVORO , ignorata da tutti !
Scritto il 27/1/2014 alle 13:17
UNICA POSSIBILITÀ: la VERA GIUSTIZIA
Scritto il 21/1/2013 alle 12:48
"MAFIA DI APPARTENENZA" A BERGAMO.
Scritto il 18/10/2012 alle 12:31
DETERMINANTI CONFERME DEL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA
Scritto il 30/5/2012 alle 15:52
Solo schegge, ecco la riprova
Scritto il 4/5/2012 alle 17:29
SAVIANO: FINALMENTE SI PARLA DI MAFIA DEL NORD
Scritto il 29/2/2012 alle 13:08
TRUFFA CONTINUATA E TRADIMENTO DA PARTE DELLO STATO
Scritto il 20/1/2012 alle 17:38
Saviano: "Contro le mafie il metodo Falcone"
Scritto il 1/12/2011 alle 16:04
DIVERSI TIPI DI CRESCITA ECONOMICA
Scritto il 7/10/2011 alle 15:44
PER LA CRESCITA
Scritto il 22/9/2011 alle 11:51
ITALIA, CORRUZIONE IN CRESCITA NELLA PA
Scritto il 21/9/2011 alle 11:36
STRAORDINARIA NOTTE
Scritto il 18/5/2011 alle 11:45
PROBLEMI IMPELLENTI ESIGONO RIMEDI IMMEDIATI !
Scritto il 19/4/2011 alle 09:47
PRECARIETA’ DEL LAVORO E DELLE AZIENDE
Scritto il 11/4/2011 alle 14:34
Disputa Vendola - Formigoni
Scritto il 29/3/2011 alle 12:17
LE MAFIE STANNO SALVANDO L’ITALIA !!!
Scritto il 23/2/2011 alle 13:11
VALIDI INDIZI E SOSPETTI
Scritto il 14/2/2011 alle 14:26
I TERMINI DEL PROBLEMA FONDAMENTALE
Scritto il 13/1/2011 alle 17:46
CONTRADDITTORIO MINISTRO MARONI
Scritto il 3/12/2010 alle 10:31
IL MERITO A ROBERTO SAVIANO
Scritto il 22/11/2010 alle 09:51
IL SILENZIO PARLA
Scritto il 16/11/2010 alle 17:39
PARALISI CON SUPERATTIVITA’
Scritto il 12/11/2010 alle 12:57
LETTERA APERTA alla PRESIDENTE EMMA MARCEGAGLIA
Scritto il 4/11/2010 alle 14:37
SVILUPPO DI COMMENTO SU BLOG DI SONIA ALFANO
Scritto il 2/11/2010 alle 16:51
PAROLE SANTE ! GIGANTESCO PROBLEMA !!
Scritto il 11/10/2010 alle 15:09
Commento a "Caro Granata, ora i fatti"
Scritto il 27/9/2010 alle 10:39
Mafie e successi infami
Scritto il 20/9/2010 alle 12:55
MAFIE , VOTI , LAVAGGI E MOVIMENTI
Scritto il 23/8/2010 alle 11:50
RISPOSTA COMMISSIONE EUROPEA
Scritto il 23/8/2010 alle 11:47
Lavoratori di tutta Italia: contro la mafia!
Scritto il 7/6/2010 alle 18:09
  Ultimi commenti
Alberto
1/9/2015 alle 17:10
franco
5/3/2015 alle 08:40
Johnny
24/7/2014 alle 12:27
Angelo Funiciello
29/4/2014 alle 16:35
angy
26/4/2014 alle 04:57
Pierfranco Mazzolari
27/1/2014 alle 13:43
giovanni pàncari
10/5/2012 alle 00:13
giovanni pàncari
9/5/2012 alle 22:59
giovanni pàncari
9/5/2012 alle 20:19
Angelo Funiciello
8/5/2012 alle 16:25
1  2  3  4  5  6  8  9  10  11 
Copyright FuniGiglio 2009 Cookie policy