FuniGiglio
per 'la missione della propria vita' che
Angelo Funiciello vuole ben compiere
con Amore verso Tutti per
liberare Ognuno dal Dominio Infame
contro le potenti mafie sommerse, in tutta Italia,
mafie che includono la "borghesia mafiosa"
denunciata dal Sen. Giuseppe Pisanu già nel 2009

FuniGiglio - Risveglio Etico Sociale


 

Il blog di FuniGiglio

Solo schegge, ecco la riprova

Della corposa intervista che mi è stata recentemente rivolta, trasmessa durante la trasmissione Buongiorno Regione su Rai 3 Lombardia del 2 maggio scorso, solo qualche frase è stata diffusa, con la conseguente conferma di parte del problema che continuo a denunciare, di cui l'omertà generale costituisce appunto parte molto importante.

Alcuni giorni or sono, una ben organizzata equipe di Rai 3, che ringrazio vivamente, ha dedicato tempo e validità professionale nel concretizzare un'ampia intervista nei miei confronti, quale medio imprenditore del Nord Italia completamente annientato, con le sue due aziende, dal 'sistema generale' in cui stiamo tutti vivendo,...anzi morendo!

Come è mio solito, nell'intervista mi sono ampiamente espresso senza esitazioni o riserve, precisando le esperienze vissute da protagonista per decine di anni nel mondo imprenditoriale del Nord Italia. Come al solito, cioè come si può vedere nel mio sito/blog www.funigiglio.net.

Ho quindi affermato che il continuo e crescente riciclaggio delle mafie nelle attività imprenditoriali, prevalentemente nel Centro Nord, ha portato ad una situazione di assoluta e totale mancanza di libera concorrenza. Con riferimento ai dati ufficiali di riciclaggio mafioso, per ogni anno, negli ultimi tre anni, di 130 miliardi di Euro, di 140 miliardi di Euro, di 150 miliardi di Euro!

La mancanza di libera concorrenza e la sempre più attiva aggressione di estorsione dell'intera azienda da parte delle mafie sommerse, portando alla tragica situazione che in ogni settore, in ogni campo, qualsiasi media o piccola azienda è in serissimo rischio mafioso o è già in collusione con dette mafie sommerse, in modo più o meno completo. A parte le innumerevoli aziende che continuano sempre più a concludersi in fallimenti, di cui molti rientrano nella strategia della stessa azienda mafiosa.

Per consolidare la mia credibilità e stimolare a dedicarmi attenzione, mi sembra qui importante far notare che vecchie affermazioni del sottoscritto sui problemi delle mafie e delle corruzioni sono chiaramente confermate dalla realtà dei giorni che stiamo vivendo. Mi riferisco a quanto ho affermato nel marzo del 2007, che inevitabilmente sarebbe scoppiata un'altra tangentopoli –  Vedasi nel sito funigiglio, all'inizio di pag.2 della LETTERA APERTA ALLE TRE ISTITUZIONI 2007: ...la imminente inevitabile "Tangentopoli” diventerà oltremodo traumatica.

Nella gravissima situazione in cui attualmente ci troviamo di completa mancanza di Giustizia, di corruzione e di largo inserimento delle mafie nelle Istituzioni, è estremamente importante, se vogliamo operare per un risanamento, per la nostra stessa Civiltà, almeno parlare, dibattere e sviscerare queste gravissime problematiche; anziché averne paura ed ignorarle totalmente!

Come si può pensare di risolvere i problemi, in primis il problema della crescita economica, se non si ha il coraggio nemmeno di dar voce, di divulgare e di dibattere su quanto testimoniano i più importanti protagonisti, gli imprenditori vittime delle mafie?

Anche l'omertà generale è responsabile dei gesti disperati di tanti imprenditori, come ad esempio quello avvenuto ieri all'Agenzia delle Entrate di Romano di Lombardia!

Gesti disperati, anche da suicidio, che purtroppo diverranno sempre più numerosi se non si riuscirà almeno a por fine all'omertà generale!

L'imprenditore disperato si sente tale anche proprio perché ha la percezione che l'opinione pubblica, le Istituzioni, i Partiti, i Sindacati, le Associazioni di categoria, che tutti, non parlando della vera realtà tragica che stiamo vivendo, siano veramente impossibilitati a risolvere i problemi e quindi a dare speranze di futuro e di vita.

Fortunatamente qualche imprenditore, come il sottoscritto, ha sviluppato e mutato la disperazione in fortissima determinazione di lotta per il Bene di tutti! Contro il marcio e per la nostra Civiltà!

Nell'ambito di questa lotta è importante anche fare notare che riguardo alle problematiche delle numerosissime aziende che chiudono e falliscono, nessuno parla e considera quello che avviene nei Settori Fallimentari dei Tribunali, nemmeno in occasione e riferimento alla Sentenza in data 22 novembre 2011 del Tribunale di Genova, in cui viene condannato a 15 anni il Giudice Fallimentare Sebastiano Puliga, del Tribunale di Firenze, con altri 36 complici, in un presunto comitato d'affari, tra avvocati, ingegneri, commercialisti e architetti, con pene da 3 anni e 2 mesi a 9 anni e 9 mesi.

Nessuno parla e considera o si chiede le ragioni delle numerose esecuzioni immobiliari con ripetute aste che vanno deserte e poi sono concluse dal solito noto grosso immobiliarista; così come possano non incontrare alcuna difficoltà le banche nella loro azione anatocistica, molto spesso usuraria, che sfocia nelle dette esecuzioni immobiliari, a danno e sterminio degli imprenditori onesti.

Banche, che pur consapevoli delle gravi illegalità, anche penali, del proprio operato verso i propri affezionati clienti, anche pluridecennali, non hanno esitato a compiere per la durata di anni le dette esecuzioni immobiliari, su decreti ingiuntivi infondati e rimasti magari non opposti a causa della complicità con le banche stesse dei legali infedeli dei clienti imprenditori, vittime totali.

Banche che non hanno esitato a fornire ai propri affezionati clienti pluridecennali trattamenti di atroce martirio per lunghi anni e di morte!!!

Con tutti che vedono e nessuno che dice niente !!!



Clicca sull'immagine sotto per vedere il video sul sito di Rai3 (il mio intervento è al minuto 18).



 Scritto il 4/5/2012 alle 17:29 | commenta (6)
   COMMENTI

L'insuperabile difficoltà dei singoli è' proprio la divulgazione "massiccia" delle "azioni e REAZIONI" alle quali andiamo, quotidianamente, soggetti !!

Non so voi, ma gli attacchi che subisco io, QUOTIDIANAMENTE, non possono venire alla conoscenza di TUTTI perché, operando completamente da solo, non ce la posso fare a difendermi, contrattaccare e anche DIFFONDERE!!!
E' così che la mafia si rafforza!!!
Dopo avere scelto la vittima tra le più "scomode”, prima la discredita, tanto da "isolarla" e poi, dopo averla demolita, la annienta tranquillamente, senza averne, apparentemente, alcun rapporto di causalità!!! !!! A tal proposito riporto alcuni nomi tra le più conosciute e "significative" vittime "isolate" dalla mafia: Carlo Alberto Dalla Chiesa, Giovanni Falcone, Paolo Borsellino, fra le più conosciute, e ….tra le più "significative", c'è Mario Pancari (v. il libro di microstoria scritto nel 2002 dallOn. Paolo Monello : , dove AFFARE sta per ASSASSINIO) e io, per continuità mafiosa!!!
Questa è la tattica della mafia, più conosciuta anche ai "non addetti ai lavori", per eliminare, senza risonanze, l’individuo “scomodo”!!!!

<<< Giovanni, ti do un consiglio d'amico, parla meno e fai più fatti, in molti affermano che sei un chiacchierone sconclusionato, cerca di limitarti a parlare delle tue solite cazzate, gli altri problemi lasciali alle persone mature, non sei in grado di capire, non ti fare più vedere sulle mie pagine ne sui miei canali di diffusione in rete, non meriti la mia amicizia, ne tanto meno rispetto.
Hai dimostrato di non essere coerente più volte, parla delle mattonelle, anziché di problemi seri...
RIPETO NON TI FARE VEDERE MAI PIU' SUI MIEI CANALI DI DIFFUSIONE, NON MERITI NULLA, SEI UN'INCAPACE..>>>

 Scritto da giovanni pàncari il 10/5/2012 alle 00:13

Caro Giovanni Pàncari, scusa del ritardo con cui ti rispondo, dovuto ai forti impegni. Ti ringrazio molto dei tuoi apprezzamenti e condivisioni, che mi fanno molto piacere ed incoraggiano.
Sono stato al "gioco" dell'intervista innanzitutto per non limitare qualsiasi possibilità di evoluzione della mia lotta; poi perché, nel caso che l'intervista fosse stata troppo tagliata, io avrei potuto sviluppare la questione in coerenza con le mie argomentazioni; come infatti ho fatto.
L'importante è non mollare mai ed aiutarci vicendevolmente con il divulgare massicciamente le nostre azioni!

 Scritto da Angelo Funiciello il 8/5/2012 alle 16:25

Gentile Giovanni, i messaggi vengono validati prima della pubblicazione per prevenire eventuale spam, per questo il suo commento non è stato pubblicato immediatamente.
Cordiali saluti,
la Redazione

 Scritto da Redazione FuniGiglio il 8/5/2012 alle 09:06

Un forte messaggio di rottura, contro le collusioni esistenti nella P.A. tra imprenditori e professionisti. Un racconto chiaro del connubbio, tra favoritismi e pura e semplice collusione stratificata negli uffici pubblici, a scapito del regolare svolgimento della vita sociale. Professionisti, che si unisconi in "associazioni a delinquere di stampo professionale finalizzate alla truffa".
Questa tendenza, purtroppo ho la netta impressione che, vada peggiorando con il peggiorare dell'attività pubblica. Ad iniziare dalla politica, che è specchio della società italiana. Una corsa, ad arraffare tutto quello che arriva alla loro portata, sapendo bene che non c'è un mezzo di controllo ad impedire loro di portare a termine, il reato. Anzi, vengono facilitati proprio dal sistema "farraginoso e corruttibile" dei nostri tribunali! Purtroppo, ogni giorno c'è lo ricorda la Corte dei Diritti dell'uomo, condannando l'Italia . Ulteriore beffa, ai danni dei cittadini italiani onesti, che si trovano a pagare ulteriori tasse, per ripagare le vittime di turno, di questi comitati d'affari.f

 Scritto da Angela Trupia il 7/5/2012 alle 20:42

cosa c'era nel mio commento da non essere pubblicato??

 Scritto da giovanni pàncari il 7/5/2012 alle 19:59
2 
   SCRIVI UN COMMENTO!
  
  Nome
  E-mail
 Avvisami via mail se vengono aggiunti altri commenti.
  Commento
  Verifica 270041 »»

Inserisci in questo campo il codice numerico 270041 per certificare che sei un utente umano e non un sistema automatico.
(Codice generato il 15/12/2017 alle 13.06.41)




N.B.: Non inserire codice HTML all'interno del commento.
Il tuo IP 54.145.51.250 viene registrato insieme al messaggio e puo' essere fornito su richiesta dell'autorita' giudiziaria al fine di individuare gli autori di messaggi offensivi, diffamatori o illegali in genere. In casi normali l'IP non viene reso pubblico. Lo spamming e' fortemente vietato (oltre che inutile in quanto la pagina contiene il tag NOFOLLOW per evitare lo spamming sui motori di ricerca).

  Ultimi post
Petizione contro il riciclaggio mafioso
Scritto il 8/10/2014 alle 14:56
La ‘peste’ per il LAVORO , ignorata da tutti !
Scritto il 27/1/2014 alle 13:17
UNICA POSSIBILITÀ: la VERA GIUSTIZIA
Scritto il 21/1/2013 alle 12:48
"MAFIA DI APPARTENENZA" A BERGAMO.
Scritto il 18/10/2012 alle 12:31
DETERMINANTI CONFERME DEL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA
Scritto il 30/5/2012 alle 15:52
Solo schegge, ecco la riprova
Scritto il 4/5/2012 alle 17:29
SAVIANO: FINALMENTE SI PARLA DI MAFIA DEL NORD
Scritto il 29/2/2012 alle 13:08
TRUFFA CONTINUATA E TRADIMENTO DA PARTE DELLO STATO
Scritto il 20/1/2012 alle 17:38
Saviano: "Contro le mafie il metodo Falcone"
Scritto il 1/12/2011 alle 16:04
DIVERSI TIPI DI CRESCITA ECONOMICA
Scritto il 7/10/2011 alle 15:44
PER LA CRESCITA
Scritto il 22/9/2011 alle 11:51
ITALIA, CORRUZIONE IN CRESCITA NELLA PA
Scritto il 21/9/2011 alle 11:36
STRAORDINARIA NOTTE
Scritto il 18/5/2011 alle 11:45
PROBLEMI IMPELLENTI ESIGONO RIMEDI IMMEDIATI !
Scritto il 19/4/2011 alle 09:47
PRECARIETA’ DEL LAVORO E DELLE AZIENDE
Scritto il 11/4/2011 alle 14:34
Disputa Vendola - Formigoni
Scritto il 29/3/2011 alle 12:17
LE MAFIE STANNO SALVANDO L’ITALIA !!!
Scritto il 23/2/2011 alle 13:11
VALIDI INDIZI E SOSPETTI
Scritto il 14/2/2011 alle 14:26
I TERMINI DEL PROBLEMA FONDAMENTALE
Scritto il 13/1/2011 alle 17:46
CONTRADDITTORIO MINISTRO MARONI
Scritto il 3/12/2010 alle 10:31
IL MERITO A ROBERTO SAVIANO
Scritto il 22/11/2010 alle 09:51
IL SILENZIO PARLA
Scritto il 16/11/2010 alle 17:39
PARALISI CON SUPERATTIVITA’
Scritto il 12/11/2010 alle 12:57
LETTERA APERTA alla PRESIDENTE EMMA MARCEGAGLIA
Scritto il 4/11/2010 alle 14:37
SVILUPPO DI COMMENTO SU BLOG DI SONIA ALFANO
Scritto il 2/11/2010 alle 16:51
PAROLE SANTE ! GIGANTESCO PROBLEMA !!
Scritto il 11/10/2010 alle 15:09
Commento a "Caro Granata, ora i fatti"
Scritto il 27/9/2010 alle 10:39
Mafie e successi infami
Scritto il 20/9/2010 alle 12:55
MAFIE , VOTI , LAVAGGI E MOVIMENTI
Scritto il 23/8/2010 alle 11:50
RISPOSTA COMMISSIONE EUROPEA
Scritto il 23/8/2010 alle 11:47
Lavoratori di tutta Italia: contro la mafia!
Scritto il 7/6/2010 alle 18:09
  Ultimi commenti
Alberto
1/9/2015 alle 17:10
franco
5/3/2015 alle 08:40
Johnny
24/7/2014 alle 12:27
Angelo Funiciello
29/4/2014 alle 16:35
angy
26/4/2014 alle 04:57
Pierfranco Mazzolari
27/1/2014 alle 13:43
giovanni pàncari
10/5/2012 alle 00:13
giovanni pàncari
9/5/2012 alle 22:59
giovanni pàncari
9/5/2012 alle 20:19
Angelo Funiciello
8/5/2012 alle 16:25